Riccardo Martinini

Violoncellista allievo di Massimo Anfiteatroff, didatta e promotore culturale inizia la sua attività artistica nel 1979.

È titolare della classe di Violoncello nei Conservatorio italiani in ruolo dal 1989. Ha fondato l’Orchestra Barocca Italiana ed è stato presidente del CIMA (Centro Italiano di Musica Antica) dal 1980 al 2000.

Tra i promotori della diffusione della ricerca filologica musicale in Italia ha contribuito alla realizzazione di centinaia diverse opere sinfonico-corali, orchestrali e cameristiche, avvicinando e formando pubblico e studenti. Si è esibito per le maggiori Stagioni Concertistiche italiane e le sue tournée lo hanno portato con regolarità in Francia, Spagna, Svizzera, Danimarca, Est Europa, Medio Oriente.

Per venti anni, con l’Orchestra Barocca Italiana, ha tenuto stabilmente stagioni concertistiche nell’Aula Magna del Palazzo della Cancelleria di Roma collaborando con prestigiosi solisti e direttori quali Anner Bylsma, Sigiswald Kuijken, Christophe Coin, Emma Kirkby, Andreina von Ramm, Nigel Rogers, Judith Nelson, Martin Haselbock, Gordon Murray, Christophe Rousset, Rio Terakado, Pierre Hantai, Alessandro De Marchi ecc.

Dal 1993 al 1999 è stato direttore artistico dei Corsi d’interpretazione musicale a Villa Rucellai a Prato. Inoltre ha tenuto corsi di perfezionamento a Porto Cervo, Livorno, Roma, Bologna.

Dal 1990 al 2006 ha collaborato con la Regione Piemonte per la nascita e la distribuzione di festival e concerti nelle Province di Novara, Vercelli, Verbania. Negli ultimi anni ha firmato la direzione artistica delle rassegne concertistiche di Novara e Alessandria, patrocinate direttamente dallʼAssessorato alla Cultura della Regione Piemonte e dalla Fondazione San Paolo.

Dal 1980 al 2016 è stato direttore artistico di Festival e rassegne per la Regione Lazio, Comune di Roma, Comune di Bologna. Con il Comune di Bologna, il Conservatorio GB Martini e il Teatro Comunale ha dato vita nel 2012 all’Orchestra sinfonica dei Giovanissimi di Bologna con la quale ha effettuato concerti e scambi didattici con importanti Istituzioni Europee tra cui il Conservatorio e la città di Barcellona, la città di Ausburg, il Gewandhause di Lipsia, la Biennale di Venezia. Per tale attività ha meritato l’Alto Patrocinio del Ministero degli Esteri.

Ha effettuato numerose incisioni discografiche per Stradivarius (Geminiani), Tactus (Nardini – Torelli), FNAC Musique (Jommelli), Radio France (Bach), Bongiovanni (Rossini), RAI (Bach), ecc., raggiungendo sempre i massimi riconoscimenti della critica italiana e internazionale.

Nel 2001 è stato invitato come direttore per il Concerto celebrativo dal Parlamento Libanese a Beirut. Ha diretto nel 2006 a Vienna, nel Teatro di Schoenbrun, per le Celebrazioni Mozartiane, l’unica produzione italiana invitata.

Ha diretto dal 2001 al 2016, allʼAuditorium Parco della Musica e in altre sedi romane, lunghi cicli delle CANTATE e degli ORATORI e PASSIONI di J.S.Bach. Con il quartetto Metamorphosis si è esibito recentemente a Salisburgo.

Nel 2007 fonda Artipelago, centro di Studi Musicali e produzione culturale, a Castelnuovo di Porto (Roma).

Dal 2017 insegna al Conservarorio di Trapani, titolare della classe di Violoncello, collaborando con i Corsi Accademici di Didattica della Musica e Musica da Camera.

Collabora con registi, compositori, coreografi firmando spettacoli contemporanei ed originali, come la sua Clitemnestra su testi di Yourcenar, le Città invisibili, Tauromachie, ReLoad Man Ray, i Teatri di Pietra che vantano l’alto Patrocinio del Ministero degli Esteri.

Condividilo con chi ama la musica